?

Log in

 
 
05 August 2013 @ 01:25 am
Quando la crew non c'è gli ospiti ballano, e portano trash.  

Come da titolo: la crew di MadreH non è che sia morta, è solo scazzata/impegnata con esamidelcazzoh/sperduta tra Germania e Olanda/sarcazzo, e come al solito si dimentica di Aforismi. Sì, facciamo schifo. Avete tutte le ragioni di questo universomondo (cit. reine_duvet) a insultarci e lanciarci i pomodori marci.
MA!
Per nostra fortuna abbiamo fedeli lettori e sostenitori che come noi si divertono a spulciare gli archivi di fanfiction alla ricerca del trash che più trash non si può, e che si prestano ben volentieri a rianimare la moribonda MadreH con un articoletto tutto per voi.
Oggi questo regalino ce lo fa Krisalia Kinomiya, giuovine pulzella che la sottoscritta conobbe su Efp nel 2009 circa, ossia I TEMPI D'ORO DEL FANDOM DI TEKKEN SU EFP *si commuove e tira su col naso*, nonché fervente sostenitrice di MadreH e del collettivo Walpurgisnacht (ovvero l'account collettivo efp gestito dagli stessi quattro cretini che gestiscono Aforismi, nel caso non si sapesse). Cara leiH.
Krisa oggi ha avuto il suo primo, traumatico incontro con AO3 e la sua sezione Tekken. Le siamo tutti vicini in questo momento doloroso. E per aiutarla a superare il trauma le ho suggerito di scrivere due righe per Aforismi, come catarsi, sapete. E lei, tenera, l'ha fatto. Posto per lei dato che non ha un account LJ.
Qui Mana chiude e passa il testimone a Krisa. *applausi*

******

Ordunque, eccomi qui. La maniaca del paese delle meraviglie è giunta a sghignazzare, unitamente con la cricca di MadreH, su ficcy improbabili o giù di lì. Se bazzicate su Efp ed avete letto, chessò, Redder, Hotter, Faster, Stronger [ho una fiction e non ho paura di pubblicizzarla] allora mi conoscete già: sono Krisalia Kinomiya. Normalmente non sono persona che percula aggratis gli operati altrui, ma si può sempre tenere qualche colpo in canna. Poche storie, siete qui per ridere. E allora mettetevi comodi che ve la do io, la ficcy.

Incuriosita dal gran parlarne su altre pagine, faccio la mia prima visita ad Ao3. Dopo aver girellato qui e là in cerca dei miei sfigafandom nella vana speranza di leggere qualcosa di succulento su Peter White [giovane uomo dai capelli argentati ed occhi rossi, megane, aria da prof perverso e dotato di orecchie da coniglio in quanto Bianconiglio in un gioco basato su Alice, in poche parole la quintessenza dei miei desideri perversi], ripiego sulla sezione Tekken, sicura di trovare qualcosa di decente [dovrei smetterla di nutrire ingenui speranze] sul mio bishonen storico, Lee Chaolan. Vengo attratta da un titolo. Yaoi con pairing Kazuya/Lee [ancora?], ma possiede tra gli avvertimenti il bondage. D’accordo, posso pure darci un’occhiata, in dieci e passa anni di fiction lo yaoi me lo sono trovato spesso come unica risorsa per leggere qualcosa di più stimolante. Alla peggio, mi dico, farò la mia solita sostituzione mentale bottom/personaggio femminile di mia preferenza.
Alla prima scena sbatto il naso violentemente contro una versione fetish della solita, trita e ritrita descrizione di ciò che il personaggio sta indossando. Tutto il mondo è paese, eh?
E poi leggo: Lee indossa un corsetto.
Un. Fottuto. Corsetto. Con sotto gli stivali.
Con tacco a spillo.
Non butta bene, Kri. Questo è un tuffo di capoccia nel trash.
Decido, contro il buonsenso, di proseguire. Vengo quasi immediatamente ricompensata con l’entrata in scena di Kazuya, legato ad uso maialetto allo spiedo, che caracolla giù di faccia su un tavolinetto dove Lee lo sevizierà ad oltranza. Trovo la scena un tantino surreale anche per il contesto yaoi. Tralaltro, l’autrice definisce la pelle di Kazuya bianca [io ricordo che era pure un tantino olivastra] e dove non batteva il sole, ancora tenera e sensibile [no, questa è pura fantascienza. Dopo tutti i canyon ed i vulcani in cui è ruzzolato, avrà la pelle ruvida ad uso corteccia di quercia toscana!] Per il suo divertissement [giusto per mostrare il mio guastatissimo francese, perché il francese fa sempre figOh] Lee, tra una palpata ed una sculacciata, si prende pure la libertà di mettere tanto di piede in faccia al fratello. SporciziaH!
La sospensione del giudizio sul patto narrativo decide poi di farmi ciao-ciao con la manina quando si arriva a i globi del suo culo.
I globi.
Kazuya ha due Golden Globe Awards al posto delle chiappe. MadicoioH.
Non riesco più a leggere seriamente da qui in poi, ma la giusta chiusa me la dà sempre Kazuya, che si trova a ringhiare da un balcone alla stupitissima folla scopami come non ci fosse un domaniH! [breve inquadratura su una povera massaia che sviene e fa ruzzolare tutte le sue arance sul marciapiede. SporciziaH the RitornOh.]

Abbiamo trasmesso: imparerò mai ad andare a letto presto la sera?

 
 
Mi trovo: Piccì
Mi sento: annoyedannoyed
Sto ascoltando: La musichetta di Taut che mi sta smerigliando il neurone
 
 
 
Naru {Nyappy!: Adam ghignomalignoreine_duvet on August 4th, 2013 11:38 pm (UTC)
Alla fine sono rotolata come le arance della massaia LOL
Che poi oddio, io Lee in corsetto e stivaloni alla dominatrix ce lo vedo pure. Kazuya in quella situazione no, LOL
OMG ma è Heart no Kuni no Alice? *ha letto il manga e voleva giocare le visual novel, ma le è sempre pesato troppo il culo per cercare un'eventuale patch in inglese e adesso ha cambiato il locale del laptop di nuovo per giocare a Prince Maker*