?

Log in

No account? Create an account
Prima di tutto, vorrei fare una precisazione: sono Eleonora, ho perso le credenziali del vecchio account di LJ, quello a nome badasswriter, per cui ne ho creato uno da zero sperando di usarlo questa volta, e non solo di rispolverarlo ogni tanto per questo blog. Ecco, intanto che prego per l'uscita dei torrent degli ultimi quattro episodi della seconda stagione di Orange Is The New Black, passo l'aspirapolvere anche in questo blog e vi introduco ad un universo meraviglioso fatto di dodicenni arrapate (da cosa poi...) con un account twitter o facebook che porta tanto, tanto disagio nella nostra vita. Forse addirittura peggio del disagio portanto dagli utonti di Tumblr Italia. Ma bando alle ciance, che devo tornare a studiare, e andiamo diretti al sodo.
Questi personaggi di non meglio identificata capacità comunicativa usano i social network per scrivere le peggio cose: generalmente RPF con protagonisti One Direction e Justin Bieber e sè stesse, con le più becere self insertion della storia in una narrazione fortunatamente breve, intensamente rivoltante, maestosamente inutile e, fortunatamente, di poco conto.

E oggi parleremo di questa perla pervy



Fa accapponare la pelle vero?
Partiamo dal principio vi va?
Suppongo che il (Durex) sia il nome utonte dell'autrice. O dell'admin della pagina, non so sa dove viene lo screen, l'ho trovato così com'era su questa pagina meravigliosa per cui...
Agghiacciante. E nel corso della mia vita ne ho visti di username agghiaccianti. Questo è... ugh. Già dall'età mi viene da pensare che questa non abbia nemmeno l'età del consenso legale... un nickname del genere. Bah.
Secondo: punteggiatura e spaziatura completamente schizzata. Mancano virgole, spazi, ci sono spazi doppi... a capo messi a culo... la mia prof di grammatica delle medie (quella gran baldracca) si metterebbe a vomitare solo a leggere la prima riga.
Ora passiamo al contenuto.
La descrizione iniziale mi fa pensare che il protagonista, ovvero Justin Biberon, sia una sorta di mago trasformista che in bagno riesce a pisciare, lavarsi, asciugarsi e cambiarsi in due minuti. Oppure è Superman che si cambia piroettando su sè stesso in una cabina telefonica.
L'indicazione modello copione di chi parla è da lacrime, ma l'abbreviare di due lettere "Justin" in "Just" è come gettare della candeggina negli occhi. Oribbile. Blah. Schifo. Che cosa le cambiava a scrivere quelle due letterine in più? Almeno ci risparmiava un ulteriore scempio linguistico.
Ma il peggio è...
Jerry.
Ovvero Jerry il pene di Just che...
"fa il balletto".
Che cazzo ho appena letto?
Ora, ho una certa esperienza, ma ero rimasta all'headbanging col pene, o l'elicottero, non ai "balletti". Ma che cazzo balla poi boh, che ne so, il tip tap? La macarena? è un'immagine non solo brutta, ma anche triste. Tristissima! Al punto che quasi non volevo andare avanti e chiudere lo screen ma mi è stato detto: "è materiale per Madhre, dai su!" e mi sono fatta forza.
Si "salva" la descrizione minimalistica della micro rapporto sessuale messo in atto dai due personaggi in questione ma non perchè sia fatta bene, ma perchè è praticamente assente e tutto sommato prima di stronzate e posizioni cretine che neanche i migliori contorsionisti da freak show e arriviamo al top, alla cigliegina sulla torta, alla crema di crema alla Edgar: il pompino.
Lui chiede e lei accetta. Lei è pure educata mentre lui è un buzzurro della peggio specie che nemmeno i peggio grezzacci della Valtiberina son così (fidatevi, frequento l'alta valtiberina da anni) ma c'è qualcosa che non mi quadra. All'ultimo aggiornamento, a casa mia i pompini si facevano con la bocca. Qua si parla solo di mani. Dev'essermi sfuggita una circolare, per cui sono andata distrattamente a leggere qualche post con l'hashtag #pervy (ribattezzato hashgag per le stronzate che ci ho letto): pare che adesso le pervy distinguano i bocchini dai pompini, che i primi si facciano a bocca e gli altri a mano.
E io che pensavo fossero sinonimi! Ho sbagliato tutto nella vita! Oddio santo, devo rivedere tutto il mio vocabolario!
Ovvove e vaccapviccio!
Scherzi a parte, se 'ste ragazzine vengono su così, non scandalizziamoci se le malattie sessualmente trasmissibili stanno tornando in auge, sifilide e HIV incluse, soprattutto tra i giovanissimi.
Non so voi, ma a me questa cosa mette una gran tristezza.
Ma mi mette una gran tristezza anche questa screen, fatta da me medesima!

Non cancello nemmeno i nomi, non me ne frega una beneamata sega (anzi, pompa, se devo dar retta alle #pervy)
Ciccia, io ho 18 anni da quando ne avevo 14, almeno stando alla mia storia internettiana. Ho una cronologia che farebbe impallidire un pornografo, soprattutto per quanto riguarda le fanfiction, ho dovuto fare un account AO3 per seguire autori che a causa della censura merdosa di fanfiction.net si sono spostati completamente lì e oltretutto mo' c'è il Kinkmeme di Castle...
Ragazzine, se voi siete pervy, io che cosa sono? Una maniaca sessuale?
Ma fatevi una vita ragazze, che per essere pervy ne avete di tempo... a 14 anni giocavo con i Biker Mice di quando ne avevo 8, daje rega, riappropriatevi della vostra infanzia!
 
 
Mi sento: bitchybitchy
Sto ascoltando: Equilibrium - Erdentempel
 
 
13 November 2013 @ 10:05 pm

Riemergo dopo tanto tempo per una rosicata di quelle epocali. Perché la cosa mi fa girare i coglioni a rotella come non mai.
Quindi il pugno di Crushestro come avatar per un ben preciso motivo: che spero arrivi in faccia a certa gente.
Allora, il discorso è semplice: da un po' di tempo a questa parte, nella sezione Ranma di EFP, imperversa una storia. Si chiama Tutto come Prima e la mia non modesta opinione in proposito è che la suddetta storia è una MERDA.
E bella fumante.
È scritta in un italiano corretto, quantomeno. Su questo non c'è molto da discutere.
La cosa terribile in questa storia è uno strisciante OoC che, in certi momenti, svetta come Icaro verso il sole. Con la stessa gioia di vivere e la stessa stupidità negli occhi.
Mi limiterò a due situazioni che la dicono lunga: Happosai dolce nonnino tenero e saggio sposato a Cologne; Mousse e Nabiki fidanzati.
Ora, se chi mi sta leggendo conosce il fandom si renderà conto da sé che queste due cose sono un NO formato famiglia su cui non c'è periodo di tempo (la storia è ambientata due anni dopo la fine del manga, se non ricordo male) o cambiamenti caratteriali che tengano.
Sono semplicemente NO. Amen™.
Di per sé la cosa è tristina ma, tutto sommato, normale. Ci sono degli obbrobri anche peggiori che circolano liberi e felici, come dei Pokémon selvatici.
No. La cosa terribile è che questa fetecchia ha 207 recensioni. Tutte positive. E una la raccomanda per le Scelte perché sarebbe IC e per nulla banale. La seconda metà è smentita da un neurone funzionante, che tutto giulivo salta su e una volta conclusa la lettura del primo capitolo dice "Akane e Ranma finiscono assieme! Akane e Ranma finiscono assieme!".
E Peter Hibiki. E il cinese Jordan. E Shan-Pu istruttrice di muai thai.
Ce n'è per tutti i gusti.
E io rosico perché sono un ragazzino geloso e la mia storia non se la caga nessuno. Sigh. Me tapino e me miserevole.
Va beh, ho dato. Non andrò oltre che poi divento veramente sboccato.

 
 
Sto ascoltando: Sanctified with Dynamite - Powerwolf
 
 
22 August 2013 @ 03:53 pm

E non mi riferisco al nostro, che non siamo esattamente una grande e felice famiglia (cit.) ma più probabilmente un'associazione a delinquere.
Mi riferisco, ovviamente, a un account Efp che ha attirato il nostro perculamento.
Inutile che vi dica in quale sezione l'ho notato. Sì, quella. No, non quella dei 1D, anche se c'entrano pure.
Quella mia solita. Tanto sapete, no?
Non mi soffermerò sulle storie, nemmeno su quella pubblicata nella sezione che di solito mi compete: capitoli da tre righe, italiano casual (nel senso di casuale), trama che boh? Cos'è? Si mangia?
Quello che mi ha colpito è stata la descrizione del profilo, che vi riporto parola per parola (esclusi i nick ovviamente, ma vi assicuro che scovarlo non è difficile...):

Ciao , siamo ***** e *****, madre e figlia. gestiamo entrambi questo spazio, ***** per Glambert, Adommy shipper. ***** per Directioner, Believer, Mahomies, Zarry shipper. Vi preghiamo, siate magnanimi con noi... e grazie!

Madre e figlia? Really? Onestamente spero siano dei troll, o che si considerino "madre e figlia" a livello di amicizia internettiana (c'è chi lo fa, io ho una sister da più di dieci anni ormai... e c'è gente che crede che siamo DAVVERO sorelle. Magari, aggiungo io). Perché boh, se fossero realmente mamma e figlia... io un po' mi inquieterei.
Ma giusto un po'.
Ma magari sono limitata io eh.

 
 
Mi trovo: Piccì
Mi sento: apatheticapathetic
Sto ascoltando: Somewhere only we know - Keane
 
 

Come da titolo: la crew di MadreH non è che sia morta, è solo scazzata/impegnata con esamidelcazzoh/sperduta tra Germania e Olanda/sarcazzo, e come al solito si dimentica di Aforismi. Sì, facciamo schifo. Avete tutte le ragioni di questo universomondo (cit. reine_duvet) a insultarci e lanciarci i pomodori marci.
MA!
Per nostra fortuna abbiamo fedeli lettori e sostenitori che come noi si divertono a spulciare gli archivi di fanfiction alla ricerca del trash che più trash non si può, e che si prestano ben volentieri a rianimare la moribonda MadreH con un articoletto tutto per voi.
Oggi questo regalino ce lo fa Krisalia Kinomiya, giuovine pulzella che la sottoscritta conobbe su Efp nel 2009 circa, ossia I TEMPI D'ORO DEL FANDOM DI TEKKEN SU EFP *si commuove e tira su col naso*, nonché fervente sostenitrice di MadreH e del collettivo Walpurgisnacht (ovvero l'account collettivo efp gestito dagli stessi quattro cretini che gestiscono Aforismi, nel caso non si sapesse). Cara leiH.
Krisa oggi ha avuto il suo primo, traumatico incontro con AO3 e la sua sezione Tekken. Le siamo tutti vicini in questo momento doloroso. E per aiutarla a superare il trauma le ho suggerito di scrivere due righe per Aforismi, come catarsi, sapete. E lei, tenera, l'ha fatto. Posto per lei dato che non ha un account LJ.
Qui Mana chiude e passa il testimone a Krisa. *applausi*

******

Ordunque, eccomi qui. La maniaca del paese delle meraviglie è giunta a sghignazzare, unitamente con la cricca di MadreH, su ficcy improbabili o giù di lì. Se bazzicate su Efp ed avete letto, chessò, Redder, Hotter, Faster, Stronger [ho una fiction e non ho paura di pubblicizzarla] allora mi conoscete già: sono Krisalia Kinomiya. Normalmente non sono persona che percula aggratis gli operati altrui, ma si può sempre tenere qualche colpo in canna. Poche storie, siete qui per ridere. E allora mettetevi comodi che ve la do io, la ficcy.

Incuriosita dal gran parlarne su altre pagine, faccio la mia prima visita ad Ao3. Dopo aver girellato qui e là in cerca dei miei sfigafandom nella vana speranza di leggere qualcosa di succulento su Peter White [giovane uomo dai capelli argentati ed occhi rossi, megane, aria da prof perverso e dotato di orecchie da coniglio in quanto Bianconiglio in un gioco basato su Alice, in poche parole la quintessenza dei miei desideri perversi], ripiego sulla sezione Tekken, sicura di trovare qualcosa di decente [dovrei smetterla di nutrire ingenui speranze] sul mio bishonen storico, Lee Chaolan. Vengo attratta da un titolo. Yaoi con pairing Kazuya/Lee [ancora?], ma possiede tra gli avvertimenti il bondage. D’accordo, posso pure darci un’occhiata, in dieci e passa anni di fiction lo yaoi me lo sono trovato spesso come unica risorsa per leggere qualcosa di più stimolante. Alla peggio, mi dico, farò la mia solita sostituzione mentale bottom/personaggio femminile di mia preferenza.
Alla prima scena sbatto il naso violentemente contro una versione fetish della solita, trita e ritrita descrizione di ciò che il personaggio sta indossando. Tutto il mondo è paese, eh?
E poi leggo: Lee indossa un corsetto.
Un. Fottuto. Corsetto. Con sotto gli stivali.
Con tacco a spillo.
Non butta bene, Kri. Questo è un tuffo di capoccia nel trash.
Decido, contro il buonsenso, di proseguire. Vengo quasi immediatamente ricompensata con l’entrata in scena di Kazuya, legato ad uso maialetto allo spiedo, che caracolla giù di faccia su un tavolinetto dove Lee lo sevizierà ad oltranza. Trovo la scena un tantino surreale anche per il contesto yaoi. Tralaltro, l’autrice definisce la pelle di Kazuya bianca [io ricordo che era pure un tantino olivastra] e dove non batteva il sole, ancora tenera e sensibile [no, questa è pura fantascienza. Dopo tutti i canyon ed i vulcani in cui è ruzzolato, avrà la pelle ruvida ad uso corteccia di quercia toscana!] Per il suo divertissement [giusto per mostrare il mio guastatissimo francese, perché il francese fa sempre figOh] Lee, tra una palpata ed una sculacciata, si prende pure la libertà di mettere tanto di piede in faccia al fratello. SporciziaH!
La sospensione del giudizio sul patto narrativo decide poi di farmi ciao-ciao con la manina quando si arriva a i globi del suo culo.
I globi.
Kazuya ha due Golden Globe Awards al posto delle chiappe. MadicoioH.
Non riesco più a leggere seriamente da qui in poi, ma la giusta chiusa me la dà sempre Kazuya, che si trova a ringhiare da un balcone alla stupitissima folla scopami come non ci fosse un domaniH! [breve inquadratura su una povera massaia che sviene e fa ruzzolare tutte le sue arance sul marciapiede. SporciziaH the RitornOh.]

Abbiamo trasmesso: imparerò mai ad andare a letto presto la sera?

 
 
Mi trovo: Piccì
Mi sento: annoyedannoyed
Sto ascoltando: La musichetta di Taut che mi sta smerigliando il neurone
 
 
30 June 2013 @ 11:30 am
Girovagando su Facebook ho trovato una nuova moda nella sezione preferita di tutto il popolo di EFP: copia/incollare quattromila faccine nei commenti per guadagnare punti nella classifica recensioni. Mestizia...
Stavo "leggendo" le suddette recensioni quando ho trovato una one shot dal titolo interessante: Massagggio di sesso. (punto fermo incluso, per non smentirsi mai). Sezione One Direction.
L'ho aperta e i miei organi interni hanno fatto seppuku ç_ç

La storia introduce una protagonista di cui non sa nulla, nemmeno il nome. La ragazza entra in una saletta privata per massaggi e, in attesa del massaggiatore, si spoglia e inizia a toccarsi. Finesse... sai se ti capita un vecchio curvo con più rughe che giorni vissuti?
Comunque, l'intera storia vede la protagonista e Harry Styles a) fare un po' di preliminari e b) scopare, il tutto condito dai dialoghi più WTF che abbia mai visto e da descrizioni più tristi di sempre.

La sua bocca percorse il mio petto irregolare
...cioè? Hai una montagna rocciosa al posto delle tette?

“Una vagina come la tua non l’ho mai vista”
Descrivimela, com'è? Ha le labbra che sbattacchiano tipo ali? E' verde? Sono curiosa :<

Mi alzai in piedi e mi inginocchiai, trovandomi faccia a faccia con il pene di John.
Ahn sì, ogni tanto Harry diventa John, non so perché °-° e l'autrice non ha nemmeno ricontrollato, anche se numerose recensioni le hanno fatto presente l'errore.

“Lecca” presi il suo dito e lo leccai a fondo, finendo col sentire il gusto della sua pelle, e non più del mio liquido vaginale.
SEXY. Vedo che la scelta delle parole è stata ben ponderata per conferire ancor più erotismo alla scena.

Mi stimolai sempre più la mia vagina con la mano.
Qui siamo a livelli di a me mi piace, eh.

“No, lecca pure. Arriverò una seconda volta” ammise
Perché chissenefrega di preservativi, possibile rischio di gravidanza e periodo refrattario!

Tutto questo quando su AO3 trovo storie così belle che mi fanno strappare i capelli dalla bellezza °A°
(Dettaglio LOL: ho dovuto cercare su Google "a me mi", mi ero dimenticata.)
 
 
Mi trovo: CasaH <3
Mi sento: annoyedannoyed
Sto ascoltando: GOATBED - MASCULINE DEVIL
 
 
 
No. Non ho approfittato della pausa di riflessione che mi ha visto lontano da questi lidi per cambiare sesso. Due motivi fondamentali: Machi, la signorina nel mio avatar di oggi, è morta; inoltre non saprei mai e poi mai sorridere in modo tanto dolce.

Sono le nove di un sabato mattina un poco uggioso e io sono sveglio da un'ora. Sono andato a letto alle tre, stanotte. Non ho idea del perché io sia già in piedi, dopo cinque ore scarse di sonno.
Fatto sta che, forse proprio a causa della pseudo-levataccia (so che per molta gente le otto sono come se fosse mezzogiorno, ma capitemi, sono dodici anni che mi alzo tardi la mattina), mi è venuta addosso la voglia di fare questo articolo.
In realtà l'idea mi era venuta già due sere fa, ma scazzi di varia natura e soprattutto Bokurano 1/2 me lo hanno impedito. Anzi, voglio cercare di sbrigarmela in fretta qui che ho un terzo capitolo da finire.
La deviazione sui miei lavori personali è comunque propedeutica, visto che sempre di Ranma 1/2 si parla.
Premessa: l'AU della seguente storia è ampiamente segnalato, quindi il problema non sta lì. Cioè, pensare a Soun Tendo che, vedovo, si risposa con Nodoka Saotome che è la sorella e non la moglie di Genma Saotome... fa un po' strano, lo ammetto. Ma tant'è, c'è l'avviso.
No no. I problemi di questa Amore Impossibile sono altri. Eeeeeeeeeh, che bel titolo.
Tipo Ranma Saotome che, spronato dallo zio impiccione, osserva per la prima volta una foto delle tre sorelle Tendo, che presto diventeranno le sue sorellastre, e comincia a pensare pressapoco "oh beh, fighe son fighe ma questa (chissà quale, eh. Ho un brivido di eccitazione per tutto questo mistero... no, è spoilerato nell'introduzione) è davvero un angelo". Se, certo. Ranma Saotome, lo stesso tomo che nel manga ci mette tipo un puzziliardo di numeri per ammettere, senza neanche riuscirci fino in fondo, che trova Akane Tendo carina. E intendo a se stesso.
E ancora la suddetta Akane che, conosciuto per la prima volta il futuro fratellastro e sostenuto il loro primo sparring, gli si avventa addosso quasi in lacrime alla realizzazione che lui è più forte di lei. E ne è felice. No, non cade in depressione, né si fa possedere da una per lei giustificata furia omicida. Ne è felice.
Tizia, ma sul serio: cazzo di manga hai letto, si può sapere?
Tralasciamo i dialoghi resi come un elenco puntato perché sono lo squallore più totale.
E 'sto abortino, composto per ora da due capitoletti che se arrivano a centocinquanta parole l'uno stiam larghi, ha il doppio delle recensioni di Bokurano 1/2 che mi sto sbattendo come un caimano per rendere il più possibile coerente e IC. Grazie tante, vita. A volte fai veramente schifo al cazzo.
 
 
Sto ascoltando: Gravity of Love - Enigma
 
 

Quanto tempo eh? *spolvera in giro, toglie le ragnatele, stana i procioni, caccia le reine_duvet moleste che le danno della cattiva su Twitter (<3)*
Ma lo sapete come siamo fatti, promettiamo e poi ci distraiamo col pulviscolo (a volte anche con la real life, giurin giurello).
Ma stasera, complice anche un'improvvisa segnalazione di alister09 mi è venuta voglia di riportare in vita MadreH.
Non sto neanche a dirvi qual'è la sezione, tanto lo sapete e il titolo spoilera.
La storia è interrotta da un po' di mesi, e credo anche di averne parlato tempo fa (Nina cubo di Rubik, anyone?), ma è piena di perline che vanno segnalate, tipo:

Mi lanciò una pacca sul culo. Nervi distrutti in un nanosecondo, macrosecondo, minisecondo. Insomma, immediatamente. (Mancava giusto petosecondo per completare il tutto. Also, io ero rimasta al DARE le pacche sul culo, non a lanciarle. *immagina mani che volano e si schiantano sui sederi di tutto il mondo*)

Mi preparo, e con la mano che va a fuoco per la potenza, gli sprigiono uno schiaffo da record che spedisce il ragazzone per terra. (...solo a me sembra la descrizione di una schiacciata di Mila e Shiro?)

Il segno sulla sua guancia era un rosso più rosso del sangue e più doloroso del fuoco. (Ellallà, l'ha marchiato a fuoco come le vacche?)

"Scordatelo! -Infilai i stivali- Devo andare da Steve e Juliatta. (Juliatta. MA ALMENO I NOMI, ALMENO QUELLI. *urla*)

se dovrei ritrovarti come avversaria sappi che mi farò sconfiggere (*muore dentro*)

Passeggiavo per le strade di Napoli, mi divertiva quasi vedere le insegne in italian che non riucivo a comprendere, pur conoscndo l'inglese, il giapponese e l'irlandese. (Eh, il dramma di non capire una lingua pur conoscendone altre tre. È proprio una fregatura!)

E poi Nina cerca di parlare in napoletano (anche se non capisce l'italiano!), viene avvicinata da gente che vuole uccidere Jin (pure a Napoli XD) e si lamenta di non essere più la stessa. Hai tutta la mia comprensione Williams: se scrivono di te in questo modo, le crisi d'identità sono il minimo.
Alister poi, nel segnalarmi la storia, mi aveva sottolineato una cosa stupenda:

"Per esempio: hai mai sentito della diffusissima pratica medica di SCULACCIARE UN BAMBINO PRESUMIBILMENTE NATO MORTO PER VEDERE SE SI RIANIMA?"

Non so cos'altro dire signori, la sezione Tekken sa sempre come stupire <3
In realtà, potrei dire che la giovane età dell'autore giustifica in parte tutto questo... ma dopo aver trovato una ragazza che scrive drammi storici russi A QUINDICI ANNI ho un po' cambiato idea. Anche se, lo ammetto, è lei ad essere l'eccezione.
E anche se dovrei decisamente fare ALTRO (se mi pagassero per procrastinare i doveri sarei ricca), potrei persino decidere di spulciare le ultime storie postate solo per voi.
Per l'occasione ho anche riesumato l'avatar di Jin che, giustamente, vi disapprova.

Gudnait <3

 
 
Mi trovo: Piccì
Mi sento: annoyedannoyed
Sto ascoltando: Like a prayer - Madonna
 
 
Allora, premetto che sono incazzata. Il rant che segue non è del tutto scorrelato alla sezione principale dell'articolo, dato che le due parti trattano della stessa opera (più o meno, dato che entrambi gli abomini snaturano l'originale, che non è che sia messo tanto bene di per sé, eh...)

Zaaa-nn-koooku naaa teeenshi no teeeeze~Collapse )
 
 
Mi trovo: CasaH <3
Mi sento: aggravatedaggravated
Sto ascoltando: Zaaa-nn-koooku naaa teeenshi no teeeeze~
 
 

Sono ricascata nella spirale e puff, ho trovato anche una long (oltre che varie oneshot) terripilante da perculare.

Se vi ricordate uno dei miei rant storici sulle pessime fanfiction che affliggono il fandom di Castle su EFP riguardava il fatto che le gravidanze a quanto pare sono argomento di cui tutti ignorano le basi anche più basilari (tipo il discorsetto che ci fanno tutte le mamme o i papà quando raggiungiamo una certa età), quello intitolato "Ma a lezione di biologia dormivi?". Manco alla base si arriva. L'ignoranza regna sovrana.

Ecco, aggiungete che l'autrice (??? suppongo sia femmina) oltre ad essere totalmente ignorante in materia è completamente ignorante in fatto di procedura di indagine (della serie, tu Castle non l'hai mai guardato o avresti almeno imparato un paio di cosine), il che porta a scene a dir poco esilaranti del tipo “quelli della scientifica non sanno come rimuovere un cadavere dal luogo del delitto”. Nemmeno un novellino al primo giorno si ritroverebbe in una situazione del genere. Non saper come rimuovere in maniera sicura un cadavere da una scena del crimine è roba da licenziamento in tronco, calcio in culo e interdizione a vita da mestieri del genere. O interdizione a vita a qualsiasi mestiere.

Questa solo per dirne una.

Poi è completamente ignorante in fatto di HTML e formattazione, grande piaga sociale che a quanto pare ha raggiunto di livelli da spararsi in bocca appena aperta una nuova fyccina.

E ha mandato OC tutti i personaggi. Tutti. Gates compresa. Probabilmente ci manderebbe anche Montgomery se non fosse morto e sepolto. Almeno lui...

Madonna del Carmelo non ti scordar di me...

Partiamo dall'inizio. O meglio, no, perchè potrei dilungarmi all'infinito sul titolo in lingua straniera (ok, l'ho fatto pure io, ma aveva un senso, era il verso di una canzone e soprattutto un'espressione idiomatica intraducibile in italiano e tutte le altre sono col titolo in italiano), ma lascio perdere. Ormai ci ho fatto l'abitudine e no, non ho voglia di farmi il sangue amaro. Di amaro nella mia vita c'è solo il caffè. Le piscine di caffè... *bava di Homer*

Dunque, dov'ero rimasta? Ah sì. L'inizio.

Il pugno in faccia quando vedi che ad ogni riga (beh, non tutte, ma il 99%) va a capo.

Sapete cosa vuol dire vero?

Che oltre al dialogo o ad una frasetta con soggetto, verbo e complemento (o estensioni, come si chiamano ora) non va. E anche quando scrive il dialogo, raramente identifica chi sta parlando. E ci mette anche le onomatopee. E la “scrittura grafica” (passatemi il termine, ho dormito poco, di nuovo) del balbettio dei personaggi. Ovvero il “k-k-k-kate” invece che scrivere “balbettò Castle” dopo il discorso diretto.

ODIO PROFONDOH!

Cazzo, esistono delle regoline per scrivere! Il balbettio così lo scrivi nei fumetti, dove non c'è la possibilità, oltre all'immagine e al baloon, di aggiungere identificatori di toni di voce (urlo e bisbiglio a parte), non in un testo dove praticamente non hai limite di caratteri! Porca troia non sei su twitter! Due parole in più non ti uccidono e non ti fanno venire l'artrite reumatoide alle dita!

Poi... il sogno premonitore della gravidanza?

No, ti prego. Non stai scrivendo un fantasy. I sogni premonitori in Castle o fai un'AU grande come il buco del World Trade Center dopo che son crollate le torri o non ce lo metti. Ci fai una gran brutta figura. E non venirmi a dire “Don't Ruin My Story With Your Logic” perchè non è questione di logica, è questione di buona creanza (e qui fa la faccia da Pewdiepie che gioca ad Amnesia).

Terza cosa e col primo capitolo ho chiuso: le note dell'autore vanno staccate dal resto del testo, con un segno grafico, come la cara vecchia bella linea, che c'è nell'editor HTML di EFP, o tre lineette messe così

“---”

A metà della pagina dai! Qualcosa cristo santissimo! Troppo difficile eh?

Mestizia.

La formattazione ad mentula canis va avanti fino a qualche capitolo più avanti, quando diventa una bella sequenza orizzontale di codice di Matrix. Ovvero a capo ogni riga ma senza il doppio spazio a segnare il paragrafo. Orripilante pure quello. Non solo in questo modo tal storia si rivela in tutta la sua pochezza, nel senso che senza lo spazio tra una riga e l'altra, ogni capitolo non arriva a due pagine di lunghezza, se copiato e incollato in un word processor. Pagine di quasi completo dialogo, manco fosse un copione. Sul serio... di descrizione c'è nulla. Neanche le tanto vituperate descrizioni dell'abbigliamento. Avrei agognato per la descrizione di un capo d'abbigliamento o di un po' di hairporn in stile spot della L'Oreal. Sul serio. Avrei voluto anche solo “e i suoi capelli fecero swish”.

Nulla. Niente. Anche la scena del crimine, ma di quello parleremo dopo.

Adesso vorrei parlarvi del fatto che, non si sa perchè, Lanie, medico legale della serie nonché migliore amica di Beckett abbia un astuccio (???) con dentro almeno 15 test di gravidanza.

Domanda: cazzo te ne fai di quindici?

E soprattutto: cazzo li tieni in un astuccio? Mica tutti sono in stick! E le istruzioni non sono universali, le stesse per tutti. Alcuni hanno le istruzioni sulle scatole... capisco partire preparata, ma così? Mi pare esagerato.

E mi pare esagerato anche farne tredici! (vescica d'amianto, povera donna). Di solito se ne fanno 3 e si fa la media, e oggigiorno i test fai da te sono piuttosto accurati... perchè farne 13? Lanie è un medico, santo dio! Lo saprà pure, anche se tratta più coi morti che con i vivi, una laurea in medicina ce l'ha cristo incastrato in un guardrail dopo un ciocco in motocicletta!

Ok. Mi calmo e la smetto di dire ingiurie creative che somigliano tanto a bestemmie e ve ne racconto un'altra: a quanto pare i tecnici della scientifica e quelli dell'ufficio del medico legale non sanno come togliere il cadavere di un bambino di tre anni lasciato “infilzato” (cit) sulla “punta di una fontana” (cit di nuovo).

Ehm, a parte il gore che non è esattamente estraneo al telefilm, mi spieghi come fai ad infilzare (che verbo di merda!) un cadavere, per quanto piccolino, sulla punta di una fontana quando il 99% delle fontane ornamentali ha un getto proprio dal centro del pilastro centrale? Ora, capisco che tu magari abbia in in testa un tipo specifico di fontana con uno spunzone in cima, ma cazzo, descrivila porco zio! E invece no. E a quanto pare, ai tecnici costa troppa fatica trovare la centralina di controllo dell'acqua, chiuderla, mettere una scala e tirare giù il corpo.

No, lo devono fare i detective, che per regola NON toccano mai i corpi a meno che non giungano per primi sulla scena (raro) o assistano ad un omicidio o ad un'aggressione (più probabile) e debbano tentare di rianimare il tizio aggredito. Perchè loro sono addestrati.

Ciccina mia bella, hai mai visto almeno CSI? Lo fa il dipartimento di medicina legale quello! Lanie s'è pure messa gli stivaloni da pescatore per andare ad esaminare un corpo, vuoi che non sappia salire su una scala a tirare giù un cadaverino così piccolo? No, lo devono fare quei poveretti di detective tra cui una donna apparentemente in dolce attesa. Sei una sadica. Ignorante.

Mestizia. Di nuovo.

Ok, veniamo ad un altro punto terribilmente terribile della fyccina in questione: l'OOC.

Non è un'AU. Non è una what if. Non è... boh...'sta storia non è né carne né pesce, è solo brutta.

Ed è resa ancora più brutta dalla mancanza di coerenza con i personaggi della serie tv, con cui questi... cosi, condividono solo nomi e professioni.

Praticamente sono tutti mestruati. O in PMS dirompente.

La Gates è un'incapace che non sa fare il suo mestiere, mentre in realtà è una poliziotta coi controcazzi che sa fare il suo lavoro mooooooolto bene. Passa metà del tempo a urlare e l'altra a urlare più forte.

Ryan ed Espo son buoni solo a far battute senza senso e non hanno neanche quell'occhietto critico che permetterebbe loro di capire che quel che non va con la loro collega è amica è che è un po' incinta, ma tranquilli, il fatto che una caffeinomane workaholic come Beckett, notoriamente una persona che non si stanca mai, passi al decaffeinato e al dormire sul lavoro, oltre ad avere mezze crisi isteriche per casi che NON riguardano l'omicidio di sua madre... (che poi non è vero, l'unica crisi isterica seria l'ha avuta in Kill Shot, e sua madre non c'entrava nulla)... della serie: intelligenza a palate, da buttar via vero ragazzi miei? Dovrebbero essere dei detective, vi faccio notare.

Castle è un inetto totale. Non esprime opinioni, non aiuta il caso (banaaaaaale, ma ne parlo dopo), non aiuta Beckett (beh, ci prova, ma se lei dice di no, non spinge come farebbe di solito)... insomma... si chiama Richard Castle, ma è stato rimpiazzato da Mirko di Kiss Me Licia. Mestizia bis.

E Kate? Parliamo di questo povero, bistrattatissimo personaggio che, poverina, si ritrova incinta e maneggiata da un'autrice palesemente non del tutto a conoscenza del personaggio che la descrive come debole e inetta, quando in realtà è una donna molto forte, che mette a terra uomini più grossi di lei, che acchiappa sospetti in tacco dodici, che tiene in scacco maniaci assassini con un'occhiataccia. Sparita. Rimpiazzata da una dodicenne spaventata perchè ha baciato il fidanzatino ed è convinta di essere incinta. *ricalcolo*

Bene e ora dulcis in fundo, il caso.

L'ho detto, bambino infilzato in una fontana. Figlio di un famoso regista cinematografico. Ricchi, con casa enorme, giardino... tutte quelle cosette che a Manhattan non trovi perchè non c'è spazio.

Al massimo a Long Island o negli Hamptons, ma non a Manhattan. Geografia, tesoro mio, mi dispiace, dopo ti faccio latte caldo e biscotti così ti plachi.

Ok.

Arriva il referto autoptico. Il bambino non è morto infilzato, ma avvelenato. Da cianuro. A detta dell'autrice, morte indolore. No. Dillo ai poveretti che hanno avuto le convulsioni dopo essere stati avvelenati da cianuro, poi ne riparliamo.

Terzo. Il bambino ha la poliomielite.

A New York.

Figlio di gente ricca.

La polio...

Virus tecnicamente eradicato dagli US una trentina di anni fa. Il vaccino si fa a un anno o giù di lì.

NO!

E soprattutto, perchè doveva essere una sentenza di morte, se a quanto pare era la versione asintomatica, dato che i genitori non hanno notato nulla, che passa da sola? Ragazzi, la polio nel 92% dei casi passa senza fare danni. Negli altri casi di solito causa malformazioni agli arti, soprattutto inferiori. Nell'1% dei casi nel mondo occidentale causa la morte. E poi si può in ogni caso gestire. Non c'è cura, ma si possono arginare i danni.

La pagina wikipedia sulla polio sta piangendo, e si sta per cuccare un beverone di latte, orzo e biscotti plasmon per farla stare zitta.

Tesorini miei...

Basta, perchè se mi metto anche a parlare del super clichè della gravidanza gemellare mi sparo. Sul serio. È l'una di notte e voglio andare a dormire. Circa. Insonnia del cazzo. Ma la tastiera fa casino e disturbo mio padre.

Condividete il mio dolore.

 
 
07 April 2013 @ 04:37 pm
OK, lo so, è da masochisti ma ci sono cascata di nuovo. Non so perchè ogni tanto mi prende seriamente una botta atroce di necessità di farmi del male fisico e apro IL FANDOM!

Sì, quel fandom, quello che su fanfiction.net adoro ma che su EFP aborro. Per chi fosse nuovo alle frequentazioni dei miei rant mirati, parlo del fandom di Castle.

Credo anche che c'entri l'apertura di una nuova pagina facebook chiamata Spotted: LJ & EFP Flame Edition che mi ha fatto partire l'embolo e mi sono detta: sono mesi che non faccio speleologia, sarà il caso di muoversi!

No in realtà è che avrei da recensire il nuovo album dei Volbeat ma è il classico disco che necessita un po' di ascolti per afferrarlo per benino così mentre mi muovo in maniera assolutamente imbarazzante sulla sedia della scrivania mi sleggiucchio robaccia.

Ieri sera, prima di andare a dormire, ne ho aperte quattro o cinque e ho aspettato mattina per mettermi a leggere, o rischiavo di scrivere rant peggio di quelli che scrissi ormai più di un anno fa (sempre sullo stesso fandom) pieni di acido cloridrico. Volevo qualcosa di più ragionato.

Come sempre non farò nomi/titoli, perchè a noi piace così. I parametri di ricerca sono: titolo il più banale possibile, descrizione stramba, arzigogolata all'infinito, rating possibilmente arancione o rosso ma mi adeguo anche alle verdi, avvertimenti che vertono sul dramma/traggico. Perchè mi piace così.

Partiamo dal primo “esempio” di ricerca random di ieri sera.

Già questa inizia con una screen di parte di un gifset che girava su Tumblr qualche settimana fa, di quelli AU traggici in cui riescono con non so quale magia nera a fare in modo che sembri sia successa una cosa che non è MAI successa (nello specifico che Kate è incinta e perde il bambino [ovvove e vaccapviccio]). Insomma, non parte bene. Anche solo per il fatto che c'è l'immagine, cosa che ODIO A MORTE!

Seconda cosa: si può notare fin da subito che manca qualcosa. Cosa? Il concetto di mettere un punto fermo e continuare a scrivere di seguito. So che la grammatica italiana può essere ostica, ma questo non è difficile da imparare: quando metti il punto, non è necessario andare a capo per forza, soprattutto se il contesto delle due frasi è lo stesso! Quindi, da bravi, ripetete con me: l'accapo continuo non serve a una cippa. Serve solo a creare blocchi antiestetici (tanto quanto i monoblocchi in cui NON SI VA MAI ACCAPO) che ricordano le stringhe di codice di Matrix, solo in orizzontale. Su, forza, ce la puoi fare ad imparare questo piccolo concetto!

Terza cosa: perchè metti i dialoghi tra virgolette, come andrebbe fatto, e li evidenzi anche con il corsivo? Solitamente quello lo si usa per i pensieri, che è, i PG parlano telepaticamente? Wow, che figata, m'ero persa quell'episodio!

Tutto questo nell'arco di dieci righe o poco più.

Altro inghippo grammaticale, ben più grave questa volta: la storia è in prima persona, al passato remoto. La forma della maggior parte dei verbi al passato remoto in prima persona termina con due “i”, non con una “ì”. Quindi la forma corretta di “sentire” è “sentii”, non “sentì”. Idem vale per uscire. Ma tenere l'opzione di controllo della grammatica del word processor in uso ti fa tanto schifo? Ok, io uso Libreoffice e non ce l'ha, ma la maggior parte dei computer ora vengono equipaggiati almeno con una versione pirata di Office o corrispettivo per Mac OS, usalo! Sfruttalo quel cosetto che si chiama processore, su, forza! Tra l'altro è un errore ricorrente in quasi tutte le forme verbali! Ammazza oh, la vuoi proprio uccidere la lingua italiana! Killing it softly with her mistakes!

Ok, ora veniamo alla bruttura seria. La frase “Siamo incinti.

Terripilante (crasi di terribile e orripilante inventata da me medesima per descrivere il doppiaggio di Mass Effect). In american english si usa la locuzione “we're pregnant”, ma in italiano credo sia una delle cose più terribili che io abbia mai letto su uno schermo di computer. Tra l'altro, l'aggettivo “incinta” non è difettivo? Nel senso che ha solo il singolare e la forma femminile? Brr... Ovvove e vaccapviccio 2.

Non sono neanche alla fine del primo capitolo. Argh. Dolore atroce. Reiterato poi qualche frase dopo quando lui annuncia al padre di lei che “sono incinti”. Madonna del Carmelo non ti scordar di me, angeli giù dal cielo scendete tre a tre.

Per fortuna finisce il capitolo ed essendo una IP ancora non c'è il seguito. Ma dato il gifset all'inizio della storia, so già dove va a parare. E non mi ci avventuro più di tanto nelle FF traggiche scritte in questo modo. No grazie. Mi basta Rewound di Katie Christie. Quella è traggica, ma scritta da dio!

Esemplare numero 2!

Il titolo è palesemente un riferimento al titolo della 5x01 e al fatto che nell'episodio andato in onda lunedì scorso era il compleanno del Riccardone Nazione (cit) portato su schermo sotto forma di tributo a “La Finestra Sul Cortile”. Inizia con una AN in cui si apostrofa il creatore della serie per il fatto che di “rosso non ne vuole sapere”. Ragazza mia, ti ricordo che la ABC Broadcasting Company è di proprietà della Disney, che Castle va in onda alle 10 di sera su un canale pubblico (quindi niente HBO) e negli Stati Uniti. Se vuoi il sesso esplicito in prima serata, spostati in Canada e guarda Lost Girl. O sulle serie dei canali via cavo come Dexter, Spartacus, Game Of Thrones... quelle belle cosette lì. Non Castle. Oppure dai tutto in mano a Stana Katic e poi ne riparliamo. Ok?

Preambolo finito.

Ancor prima però di mettermi a leggere noto una cosa orribile: IL MONOBLOCCOH! Mancano gli spazi tra un paragrafo e l'altro, o un rientrino della prima riga, qualcosa che mi renda più facile la lettura. Già da vicino sono peggio della Signorina Carlo di antica memoria Marchesiniana, se poi devo anche mettermi a leggere in questo modo... ah, la formattazione standard e automatica di ff.net, quanto la amo...

Almeno non ci sono colori, caratteri o dimensioni improbabili, almeno quello!

In ogni caso, inizio a leggere. In due righe ripete tre volte uomo e una riga sotto dice “di dietro” invece che “sedere” o “fondoschiena”. Ciccia, tesorino bello di mamma, stai scrivendo una rating rosso, nessuno ti dice niente se scrivi “culo”. Anche perchè, insomma... lo sappiamo che Nathan Fillion ha un gran bel culo! Che problema c'è a ribadirlo? Mah.

Oltretutto non c'è bisogno di scrivere tutta la sequenza di azioni che una persona fa per bere un bicchiere d'acqua. Basta dire “andò al frigorifero per un bicchiere d'acqua”, non devi anche dirci che prende il bicchiere dal mobiletto in alto per quale stracazzo di motivo, insomma! La logorrea va bene quando devi riempire dei vuoti, non tanto per, giusto perchè ti piace l'idea di scrivere ogni singola azione, dal prendere il bicchiere al versare l'acqua al suo interno al berla e sciacquare il suddetto bicchiere nel lavello!

Torniamo un secondo alla forma: se i dialoghi si segnali con i trattini, ci vuole lo spazio tra i caratteri. Non -Tuttoattaccato-. Piccolo annuncio di servizio sponsorizzato dal mio vecchio libro di grammatica delle elementari.

E la “tensione che continua a incrementare” cos'è? Tensione elettrica? Problemi di amperaggio sull'impianto di casa? Che diavolo è quel bacio, la dinamo della bicicletta?

OK, vabbeh, soprassediamo, ma se mi scrivi una cosa del genere non puoi dirmi cinque righe dopo che Kate è “talmente assopita in quel bacio...

Cosa?

No scusa, assopita nel bacio? Porca putrella, quando il mio ragazzo mi bacia col cazzo che mi “assopisco”. Ma anche no! Piuttosto mi sveglio! Vabbeh, mestizia (cit). C'è anche la pessima immagine mentale di lui che la strofina attraverso le mutandine che la fa tanto sembrare Genio della Lampada, ma soprassediamo bis.

Lasciamo passare anche il fatto che, a quanto pare, le cerniere si sfibbiano. Non so come e in che universo parallelo, ma va bene.

Forse riesco a lasciar correre anche lo stereotipo dei piccoli baci che si trasformano in piccoli morsetti (quelli dei cavi della batteria della macchina?). Tralascerò anche la descrizione di un cunnilingus più banale della storia e il “fuori usa” invece che “fuori uso” (suppongo sia solo un typo, nulla di che) ma alla fellatio connotata da termini tecnici proprio ho sbattuto la testa sulla tastiera. Blah... e non per i termini tecnici, ma per la sequela di cavolate che ho appena finito di leggere.

Stendiamo poi un velo pietosissimo sul tentativo in extremis di mettere un po' di umorismo nella storia quando improvvisamente Castle la ferma mentre lei fa tutto il lavoro perchè gli prude la gamba ingessata e non riesce a grattarsi, perchè sul serio... Mestizia bis.

Esemplare numero 3.

E si cucca il quasi-plagio di una FF un po' vecchietta del fandom internazionale, ma l'idea è quella. Vorrei soprassedere, soprattutto perchè non riesco a trovare la storia originale che è stata qui ampiamente saccheggiata (sebbene il finale diverga decisamente dall'originale), anche se credo di aver identificato la raccolta in cui è contenuta, ma l'OOC assurdo di Rick cattivone e dominatore e Kate pulzella tutta gridolini striduli mi ha fatto chiudere la pagina dopo 2 righe. Almeno l'originale era bella IC!

Esemplare 4 ovvero, le NdA tra parentsi all'interno della storia scritte in stile BMK e riferimenti a Giacomo Leopardi, che già era sfigato di suo, se poi lo tiriamo in ballo in questo modo, aiuto!

Ho chiuso la pagina appena ho visto quesll'obbrobrio.

OK, per ora ho finito, ora di lavorare. C'è anche una long da qualche capitolotto che penso potrebbe prendermi più dei soliti cinque minuti per leggere, analizzare, massacrare, ripetere come ho fatto finora.

Hasta luego signori. Ci si vede poi con altra mestizia! E spero un altro po' di acidume. Non sono neanche stata troppo cattiva oggi.